Google+

.:| BLOG .|. GALLERY .|. INTERVISTE .|. CONCORSI .|. CATALOGHI .|. MONO |:. .: :.


mercoledì 24 settembre 2014

Concorso di fotografia National Geographic 2014

Il Gruppo Editoriale l'Espresso il 2 luglio ha dato il via alla nona edizione del concorso di fotografia di National Geographic Italia, che come ogni anno offre la possibilità agli amanti dello scatto di vedere le proprie immagini pubblicate sul sito web e sul magazine e di vincere prestigiosi premi.

Il Concorso è dedicato a due categorie di concorrenti:
- categoria Senior (maggiorenni) che prevede tre sezioni tematiche: “Mondo Animale”, “Luoghi e Paesaggi”, “Persone”.
-categoria Junior (età compresa tra i 15 anni compiuti e i 18 non ancora compiuti alla data del 1 luglio 2014) che comprende una sola sezione tematica: “Natura e Paesaggi”.
Per partecipare occorre collegarsi al sito www.nationalgeographic.it ed inviare entro il 20 settembre 2014 le proprie migliori immagini (un massimo di cinque in totale) attraverso la pagina dedicata ; qui le immagini, in formato jpg e del peso massimo di 1 mb ciascuna, vanno caricate compilando l'apposito modulo.

La partecipazione è gratuita - scadenza 20 settembre.

In palio un corso di fotografia presso la John Kaverdash Accademia di Fotografia di Milano con inizio entro il mese di ottobre 2015, per la categoria Senior.
Mentre per i concorrenti Junior è prevista una fotocamera CANON reflex 1200D 18/55 dc.

I vincitori, selezionati da una giuria, saranno annunciati nel numero di dicembre del magazine.


info


venerdì 19 settembre 2014

What’s next?

A cura di Ludovico Maria Bosson, la galleria Rosso Cinabro inaugura l'arrivo dell'autunno con What's next? una collettiva con tutte le ultime novità, molte delle opere sono inedite e presentate per la prima volta al pubblico romano in occasione di questo evento.

"Siamo pienamente convinti che l’arte e la cultura migliorano la nostra vita, hanno la capacità di dare un senso alla nostra esperienza e di entrare in empatia con gli altri. Perché l’arte non è solo per chi la fa!" Queste le parole che rappresentano lo spirito con cui Rosso Cinabro ...


Artisti: Astrale, Carolina Barbolla, Giovanni Boldrini, Emanuela Colella, Elena Lavinia Colombo, Alessandra De Zan, Julie Devine, Giovanna Fabretti, Catherine Feintuch, Valentina Fenza (Bonza), Elena Ferro, Gianfranco Genoese, Claudia Giavarini, Valentina Lingria, Stefano Mariotti, Gabriele Massaro, Petì, Federico Pisciotta, Daniela Rebecchi, Tiziana Rufo, Alfio Sacco, Mario Tonino, Giovanna Vinci




RossoCinabro
Via Raffaele Cadorna, 28
00187 Roma
Tel. 06 60658125
www.rossocinabro.com

16 settembre - 8 ottobre 2014
visitabile da lunedì a venerdì ore 11-19
ingresso libero

lunedì 8 settembre 2014

UN'INTERVISTA A ... GIANNI COLANGELO - MAD

All’anagrafe è registrato come GIANNI COLANGELO, in campo artistico è conosciuto come MAD, per gli  amici e i conoscenti  è molto più semplicemente  L’UOMO DEL FERRO.
Questa “abbondanza” di nomi rispecchia la personalità autentica e decisa e dalle tante sfumature, di un uomo che nella sua vita ha sostanzialmente due grandi amori: l’arte e la natura.
Il suo carisma artistico è frutto di un talento innato e del profondo legame che ha con l’ambiente in cui vive, una vera e propria simbiosi da cui attinge forza e ispirazione.

Partiamo dal nome. Perchè MAD? ha un significato particolare?
MAD significa pazzo ed io mi sento proprio così, perché solo un pazzo può pensare di fare questo lavoro, in Italia, con la situazione economica del momento.
Quando nasce la passione per la scultura?
Non è databile la mia passione per la scultura perché già da bambino giocavo con la terra creando figure, assemblavo sassi e pezzi di legno ai tempi in cui i videogiochi erano riservati a pochi. Io credo che tutti i bambini siano piccoli artisti, esseri ingegnosi e pieni di fantasia, spontanei e senza riserve. La capacità di mantenere tali doti crescendo, quella sì che è il vero talento.
Svolgi la tua attività in un piccolo centro (dove sicuramente ti conoscono tutti) e per realizzare le tue sculture usi materiali ferrosi di scarto. Capita mai, che qualche compaesano che dismette un arnese tipo un badile piuttosto che una zappa o qualsiasi oggetto in ferro, invece che buttarlo lo porti a te?
Certo che sì, e questo è uno dei tanti vantaggi di vivere in Paese. Ho iniziato a recuperare il materiale svuotando cantine e stalle ed ora che tutti mi conoscono come “l’uomo del ferro” mi capita spesso di ricevere a domicilio quello che per me è oro. Ho anche un amico che lavora all’isola ecologica del Paese, che mi mette sempre da parte pezzi molto particolari: una vera risorsa!
Purtroppo non tutti riescono a comprendere il valore che ha il materiale di scarto e in Italia siamo ancora molto indietro per quanto riguarda il discorso dell’ecologia e del recupero.

venerdì 5 settembre 2014

Laboratori, Amori Sfigati e musica a Disegni Diversi

Uno degli appuntamenti più attesi della III edizione di Disegni Diversi Festival del Fumetto che vive il quotidiano, è sicuramente la presentazione di "Amori Sfigati", l'ultimo libro di Chiara RAP Rapaccini, moglie di Mario Monicelli, che si terrà sabato 6 settembre alle ore 21.00 presso la sala San Michele.
Com'è ormai noto, il Festival mira a indagare concetti e tematiche quotidiane attraverso disegni che esprimono situazioni dissimili e di un unico sentire ... e cosa c'è di più comune e universale di unamore sfigato? Insieme all'autrice, moglie di Mario Monicelli, introdotta dalla regista Elvira Grilli, il pubblico si identificherà (?) con le situazioni verosimili proposte dalle vignette di Amori Sfigati, ridendo cone delle persone innamorate e di quelle con non lo sono, ma che credono di esserlo!

L'incontro si svolgerà dopo una giornata totalmente dedicata ai laboratori.
Gli adulti, infatti scopriranno i segreti della carta e dei libri pop up insieme aGiovanni Iafrate, mentre altri saranno impegnati adisegnare la ceramica seguendo le indicazioni di Michela Mei.
I bambini ricostruiranno storie disegnando su vecchie fotografie della città di Fano, seguendo l'illustratrice Giulia Sagramola che, presenterà alle 18.30 il suo ultimo libro "Sonno gigante, sonno piccino", inaugurando la mostra alla Mediateca Montanari, insieme a Alessandro Diele.

Aperte le mostre inaugurate nei giorni precedenti:"Oltre" esposizione del concorso, "Miti Persiani" opere serigrafiche della coppia iraniana Amin Hassanzadeh e Nazli Tahvili, l'installazioneinterattiva "Colori Diversi" di Massimiliano Camillucci (sala S.Michele - Arco d'Augusto), "Fano e i suoi spazi dismessi" sketch dei luoghi significativi della città ma in disuso e in abbandono (L'uccellin bel verde - sala da té) e "Tenerezza Comics" fumetti della fanzine per solo adulti, nello Spazio Autogestito Grizzly (via della Colonna 130).

Dopo l'appuntamento con "Amori Sfigati", Disegni Diversi si sposta al circolo ARCI Artigiana (via Mariotti 41) con il Disegni Diversi Party e il sound travolgente di Volumetrica Vision.

Tutti gli altri appuntamenti su www.disegnidiversi.com

mercoledì 3 settembre 2014

Da Geisha a Dark Lolita: personaggi femminili degli ultimi 50 anni

Artcevia International art festival dedica la serata del 6 settembre al manga visto non come semplice strumento di svago, ormai diffusissimo anche in Italia, ma come una forma espressiva originale, innovativa e profonda. 
Queste peculiarità consentono al manga di trasmettere frammenti significativi della cultura giapponese e nello stesso tempo di coinvolgere lettori del tutto inconsapevoli di tale sustrato, in nome del processo che i sociologi definiscono glocalizzazione. 
A illustrare e spiegare, anche attraverso immagini, questo aspetto della contemporaneità sono stati chiamati tre studiosi di formazioni accademica, a riprova del fatto che all’universo del fumetto giapponese è ormai riconosciuta piena dignità culturale e che le critiche che ne avevano accompagnato l’arrivo in Occidente erano almeno in parte immotivate. Si tratta di Maria Teresa Orsi, professore emerito alla Sapienza Università di Roma, traduttrice di testi classici tra cui il “Genji monogatari”, ma anche la prima in Italia, fin dagli anni ’70, ad interessarsi, in chiave di critica letteraria, al manga, e a pubblicare saggi sull’argomento su una rivista di carattere scientifico  come “Il Giappone”;  Luca Milasi, docente di filologia alla Sapienza Università di Roma e allievo della Orsi, che di recente, con il testo didattico “Yamato Waki, Non farò sogni effimeri”, ha rivisitato i manga trasformandoli in un veicolo per l’apprendimento della lingua giapponese; Paolo La Marca, docente di lingua giapponese all’Università di Catania, autore a sua volta di un testo didattico basato su un manga,  traduttore (è giunto in libreria in questi giorni “Shurayuki-hime” di Kamimura Kazuo) e animatore di un blog molto visitato  (Una stanza piena di manga).

martedì 2 settembre 2014

MOSTRAMI - OPEN CALL PER COLLETTIVA AL CASTELLO SFORZESCO

Mostrami, Start Up innovativa dedicata alla promozione della giovane arte contemporanea, annuncia l’apertura di un bando per la selezione di massimo cinque giovani artisti contemporanei che siano pittori, scultori, fotografi o streetartist.
Il tema su cui dovranno vertere i lavori candidati alla partecipazione alla mostra è quello della legalità, con un occhio di riguardo alle regioni del Sud Italia.

L’output finale della selezione sarà una mostra collettiva che si terrà a Milano al Castello Sforzesco nell’ambito di un evento organizzato dall’associazione la Fucina finanziato dalla Fondazione con il Sud.
L’evento prevederà anche conferenze, workshop e laboratori in due giornate venerdì 26 e sabato 27 settembre, nella suggestiva cornice del Castello Sforzesco.

Il bando è rivolto a giovani artisti contemporanei: pittori, scultori, fotografi e street artist under 35. Senza alcun limite di provenienza geografica.

Sono ammesse le partecipazioni agli artisti sia individualmente che anche in collettivi; possono partecipare anche tutti gli artisti delle passate edizione delle MostrEvento.

Gli artisti dovranno far pervenire all’indirizzo e-mail info@mostra-mi.it i lavori che vogliono candidare (per un massimo di 5 opere) della pesantezza massima di 2 MB accompagnati da una breve descrizione dei lavori (massimo 20 righe) e un breve curriculum dell’artista. Le opere devono rappresentare, parlare, descrivere il tema della legalità (come può essere rappresentata? è un valore? come la si intende oggi?).

La candidatura e la partecipazione alla mostra sono a titolo gratuito.

Tutti i lavori dovranno pervenire entro e non oltre il 5 settembre 2014
. I materiali pervenuti successivamente non verranno tenuti in considerazione per la partecipazione alla mostra.

info e bando


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...