Google+

.:| BLOG .|. GALLERY .|. INTERVISTE .|. CONCORSI .|. CATALOGHI .|. MONO |:. .: :.


sabato 12 gennaio 2019

ART OPEN SPACE: CALL OF ARTISTS VI EDIZIONE

Si aprono le selezioni per la VI edizione della call di Art Open Space, microcosmo dedicato all’arte contemporanea, indipendente e interamente autofinanziato, che seleziona i quattro artisti per le sue mostre online del 2019.

L’invito è aperto e rivolto ad illustratori, pittori e scultori, residenti in Italia, senza vincoli di età purché maggiorenni.

La partecipazione alla selezione è gratuita.

Le mostre previste per il 2019 sono solo quattro, sono tutte esclusivamente online, ognuna dedicata ad un artista, di cui la prima prevista in Aprile.
Ogni personale prevede la pubblicazione online permanente su Art Open Space, di almeno dieci opere, accompagnate da una intervista/racconto dell’artista allo scopo di stimolare lo spettatore ad una percezione critica che gli consenta di individuare ed ammirare le diverse sfumature che contraddistinguono la poetica di ciascun artista.

Tutte le mostre sono corredate di un importante catalogo cartaceo, che racchiude anche la versione integrale dell’intervista all’artista, al quale ne verrà inviata una copia in omaggio.

Il catalogo sarà pubblicato, stampato e distribuito in tutto il mondo attraverso la piattaforma canadese Lulu.com dove sono già presenti oltre 55 cataloghi pubblicati da Art Open Space.

Un esempio di una delle nostre mostre a questo link

Successivamente alla pubblicazione della mostra, ad ogni artista sarà dedicato un ulteriore post con la sua intervista, per la rubrica "l'artista si racconta".

Come per le passate edizioni, la partecipazione è all’insegna della reciprocità, e ai 4 artisti selezionati viene richiesta la donazione di un’opera che entrerà a far parte della Collezione Art Open Space (pubblicazione permanente nella pagina dedicata alla Collezione, dell'opera e della biografia dell'artista, con link alla mostra) ed inserita nel catalogo della mostra.

Misure, tecnica, supporto e tema dell’opera da donare sono a discrezione dell’artista, l’unico vincolo è che non si tratti di riproduzione e che sia espressione della disciplina per la quale si partecipa.

I quattro artisti protagonisti degli eventi 2019 saranno selezionati tra coloro che entro la data del 20 febbraio 2019 faranno pervenire all’indirizzo e-mail info@artopenspace.it il seguente materiale:
✓immagini di buona qualità di almeno 5 opere accompagnate da nota esplicativa che ne riassuma le informazioni basilari (tecnica, dimensione, titolo e tema)
✓bio e curriculum artistico
✓immagine dell'opera che intende donare per la Collezione.

Agli artisti selezionati sarà comunicato il calendario delle mostre e sarà loro premura inviare l'opera per la Collezione prima della realizzazione della mostra.

L'11 marzo, saranno resi noti i nomi degli artisti vincitori.


DATE:
12 GENNAIO APERTURA BANDO
20 FEBBRAIO CHIUSURA BANDO
11 MARZO COMUNICAZIONE NOMI DEI 4 VINCITORI

giovedì 20 dicembre 2018

MY MONO: TERESA LUZII

L'ultima monografia di questo 2018 è di Teresa Luzii, che chiude la rosa dei finalisti del contest My Mono 2018 di Art Open Space.
Nata nel 1973 in un piccolo paesino dell’Abruzzo, amando il disegno e i colori fin da piccola, ha iniziato presto a frequentare la Bottega di alcuni Maestri d’Arte della sua zona.
Ha lavorato molto su commissione e collaborato al restauro di affreschi in abitazioni private.
Nel 2012, iniziando ad applicare occhielli di alluminio sulle tele, ha inaugurato il suo attuale e personale percorso artistico che l'ha portata a esporre in diverse mostre a Milano, Roma, Firenze e Londra. Nel 2017 finalista al Celeste Prize 2017 e mostra a The Bargehouse, Oxo Tower (Londra). Nel maggio di quest'anno è finalista al Premio Cascella 2018 ed espone alla relativa mostra collettiva ad Ortona (CH), maggio 2018.
"La tela è il ricettacolo delle mie emozioni.  Riversando su di essa la mia paura, la mia rabbia e la mia delusione riesco a trovare momenti di pace ed essere, provvisoriamente, perfettamente felice. L’Arte è il mezzo con cui provo a capire chi sia io davvero e cosa voglio."


Con questo post, Art Open Space, augura a tutti gli artisti Buone Feste. Ci rivediamo nel 2019!

sabato 24 novembre 2018

MY MONO: MICHELE LIPARESI

Monografia dedicata a Michele Liparesi, altro finalista del contest My Mono 2018 di Art Open Space. Artista nato a Bologna, terminata la specialistica a Firenze in Arti Visive e Nuovi Linguaggi Espressivi-indirizzo Scultura nel 2015, riceve una menzione speciale alla Fondazione Giuseppe Lazzareschi. Vince il terzo premio alla XII edizione del Premio Nocivelli, Brescia 2015 e il secondo premio a “Arte giovani XII edizione Marsciano” nel 2016. Segnalato dalla giuria al “Combat prize 2017” a Livorno e alla diciottesima edizione “Arte in arti e mestieri 2018” della Fondazione Bertazzoni di Suzzara. Si aggiudica il primo premio scultura all'A.M.A. Festival a Chiari nello scorso ottobre.
"Negli anni della mia formazione nulla mi ha arricchito più che l'approcciarmi a materie artistiche; le emozioni più forti le ho vissute, e le ho generate, col modellato che mi ha permesso di dare forma a materiali consueti e non.
Le mie opere sono sculture figurative fortemente evocative, prodotte perlopiù dando forma alla rete metallica. Mi dedico anche a recuperare e dare nuova esistenza a materiali di scarto."

mercoledì 7 novembre 2018

L'artista si racconta: ELENA VISOTTO

Elena Visotto, la sua ricerca, iniziata dallo studio delle opere di Kandinskij, si concentra sulla forma come risultato dell'unione di elementi diversi, accostati seguendo il principio dell'armonia e dell'equilibrio. Le sue sono creature immaginarie che nascono da un'esigenza personale di rappresentare e trasmettere tutto ciò che va oltre la realtà, tutto ciò che non vediamo ma non per questo non esiste. Il suo percorso l'ha portata dallo studio di Kandinskij alle culture animiste, fino allo studio dei ritmi aborigeni andando sempre più verso lo sciamanismo.
Raccontami di te, del tuo essere artista.

Vivo e lavoro in provincia di Venezia, attualmente sto terminando gli studi presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia. 
Artista è un termine che ritengo ancora prematuro per quanto mi riguarda. Mi sento più una persona nella norma, come un panettiere che sforna il pane tutti i giorni. 
Non so se mi sentirò mai un’artista, la percepisco più come un’etichetta. Non mi piace etichettare le cose ogni individuo è solo se stesso. Ognuno ha il suo lavoro, come un medico ha il dovere di curare i suoi pazienti un “artista” si prende cura dell’animo di chi fruisce del suo lavoro. Sicuramente quello dell’artista è un lavoro in cui bisogna essere determinati.

giovedì 18 ottobre 2018

MY MONO: SILVIA BACCI

Finalista al contest My Mono 2018 di Art Open Space è l'artista Silvia Bacci, nata a Jesi nel '79 e trapiantata a Spoleto dove vive e lavora.
Le sue opere, rigorosamente realizzate a matita su carta, sono spettacolari, sia per la precisione del tratto che per l'intensità espressiva.
Ha partecipato con successo a varie mostre e concorsi. Quest'anno vincitrice del Premio Marchionni per la sezione grafica e del concorso Il piacere dell'Arte, sezione realismo.
"... ormai disegnare è un momento tutto mio che mi consente di staccare dalla quotidianità, e le difficoltà che incontro nel rappresentare i vari dettagli del ritrarre, assumono per me una funzione catartica, sono come una valvola di sfogo."


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...